qui nel baratro tutto bene

Qui nel baratro tutto bene

Brönsøn

10.00€

Descrizione prodotto

“Qui nel baratro tutto bene“ è un album onesto, adulto, frutto di un gioco chiamato ”improvvisazione senza obiettivi“, perché è così che nasce questa band: dal desiderio comune di quattro artisti ognuno con il proprio background, di comporre di getto e d‘impulso note, liriche, arrangiamenti.
Potremmo chiamarla urgenza: l‘importanza di comunicare dalle viscere al cuore, dal cuore alle mani, senza nessun tipo di artificio o costruzione. Tutto quello che si sente è vero.
”Qui nel baratro tutto bene“ non è un album costruito a tavolino, ma è un lavoro che rispecchia totalmente ciò di più caro e magico esiste nel mondo di un musicista: il momento in cui la composizione si fonde con qualcosa di più‘ grande , qualcosa che spesso poi viene distorto e distrutto dalla macchina del commercio: l‘autenticità‘.
Anche i testi rispecchiano totalmente questa visione: scritti in presa diretta improvvisando con il resto della band. Lara stessa afferma:“Le parole sono arrivate, poi ne ho capito il senso. Mi sono ispirata ai vagabondi del Dharma di Kerouac, ho fatto con la musica quello che di solito faccio quando scrivo poesia: ho chiuso gli occhi e ho improvvisato, ho sondato e sollevato, e credo di aver usato un linguaggio che molti hanno dentro“.
”Qui nel baratro tutto bene“ anticipato dall’uscita del secondo singolo ”Rec&Play“ (quando Battisti incontra Jack White e i Queens of the Stone Age) è un album che va ascoltato e ri-ascoltato, che va visto suonato dal vivo e va assimilato.
E‘ un album rock‘n‘roll senza eccezioni e senza fronzoli.

Tracklist:
01) GENERAZIONE
02) PROVINCIA
03) REC & PLAY
04) LA FELICITÀ
05) INVERNO
06) LUNA
07) AVIDA
08) CONTARE
09) VITTIMA
10) LES AMANTS
11) SOLO MOLOTOV
12) CHIMERA

Brönsøn nasce da una festa di compleanno violenta.
Lara Martelli (vox), Pierfrancesco Aliotta (bass) e Vieri Baiocchi (drums), si ritrovano dopo anni dall’uscita di Orchidea Porpora, disco sul quale avevano precedentemente suonato assieme. Vieri reduce da un tour con Operaja Criminale e Marina Rei conosce Giorgio Maria Condemi, diventano amici ed è esattamente il musicista che mancava per poter tornare a suonare insieme.
A novembre 2013 la prima session in sala prove e dopo appena 20 ore sono pronti i primi 8 brani di “Qui nel baratro tutto bene“. Il sound che ne deriva è la somma delle diverse esperienze e gusti musicali dei singoli componenti, scevro dell’uso di strumenti digitali e caro alla formula irruente del power-trio, un mix di 70’s e incursioni soniche, legate assieme dalla splendida e graffiante voce di Lara, che con le sue melodie gli dona un velo di pop.